GLI STILI DELLA MODA



TUTTI GLI STILI DELLA MODA


Come trovare il proprio stile.


E’ possibile quantificare quanti stili di moda esistono ? Difficile, quasi impossibile … ne esistono talmente tanti da lasciarci stupite.


Stili della moda, correnti riferite a periodi artistici, look dettati dallo street style ed aggettivi per definirla.

STILE MODA



Tutto questo è fantastico. Ci consente di vivere la moda e interpretarla come meglio vogliamo. Ognuno di noi dovrebbe infatti vivere le varie tendenze per creare un suo stile, “unico e che lo contraddistingua”. Purtroppo però non è sempre facile.


Stile abbigliamento donne


Il nostro modo di abbigliarci è un modo per dire chi siamo. La prima impressione che le persone si fanno di noi è data dal nostro aspetto. Trovare il modo di vestire che ci appartiene aiuta gli altri a conoscerci e aiuta noi stessi ad esprimere al meglio la nostra personalità. Troppo spesso facciamo nostro quello che i brand ci propongono senza pensare che magari non ci corrisponde, che ha poco a che fare con il nostro gusto. Conoscere tutti gli stili della moda farà sì che potremo prendere un po’ da uno un po’ da un altro sino a trovare le proposte più adatte per noi, che ci staranno meglio e che saranno in grado di perfezionare e definire ognuno il nostro look perfetto Come diceva Coco ChanelLa moda passa, lo stile resta”.

Vediamo insieme quelli che possono essere considerati, tra tutti, gli stili principali della moda.


Abbigliamento femminile di moda.

STILI DI MODA E TIPI DI LOOK


STILE ANDROGINO

Ispirato alla moda maschile già nei primi anni 2000 conquista il cuore delle donne di tutto il mondo. Uno stile che aiuta le ragazze a manifestare la propria indipendenza e la fiducia in se stesse. Maglioni oversize, giacche e cappotti in stile dandy, T-shirt, camicie e jeans strappati. Chiamato anche stile boyfriend, alcuni abbinamenti di capi sottolineano però la femminilità. Anziché mortificarla rendendo la donna molto più sexy.


STILE BOHO CHIC

Il termine Boho deriva dalla parola francese Bohoeme, che unitamente alla corrente artistica e letteraria chiamata scapigliatura, rappresentava nel XIX secolo artisti non convenzionali e marginalizzati. Il Boho si riferisce agli anni ’70 e sottolinea l’indipendenza, il romanticismo hippy e la libertà. Il Boho chic è invece un genere di moda maggiormente femminile. Nasce intorno agli anni 2000 grazie alla modella Kate Moss, alla attrice Siena Miller e alle gemelle americane Mary Kate e Ashley Olsen.


STILE COUNTRY

Non solo “old west”, stivali texani da cowboy, jeans e camicie a scacchi. Ma anche camicioni over e cinture dalle grandi fibbie. Romantiche mantelle.


STILE E MODI DI VESTIRE PER UNA RAGAZZA GIOVANE


DARK / PUNK

Il significato della parola, tradotta in italiano, è buio. Con il termine “dark” si fa riferimento ad un movimento giovanile rappresentante una corrente musicale e uno stile di abbigliamento, dagli accessori al trucco di colore nero. Punk: genere di moda caratterizzato da vestiti strappati, spille, borchie,

T-shirt con scritte provocatorie, piercing, scarpe tipo Dr. Martens.


EMO

Adolescenti degli anni ’80 appassionati della musica Hardcore tipica dell’epoca. La maggior parte degli emos hanno i problemi caratteristici delle età della crescita, rappresentata da una visione negativa della vita. Il look da loro lanciato è dato da capelli impomatati ma lunghi a coprire il viso. Piercing, Converse, braccialetti, spille ed un abbigliamento vagamente evocativo della cultura punk.


ROCK

Di tendenza tra attori, artisti e musicisti degli anni ’50. Caratterizzato da capi in pelle, borchie, paillettes, distintivi e gioielli. In epoca più recente anche da jeans a sigaretta, leggings, maglie con stampe di rock band, stivali o stivaletti borchiati e anfibi. Questo stile però può essere, allo stesso tempo, molto femminile. Mini nere o pantaloni di pelle attillati abbinati a un top o un corsetto lucido.


GOTICO


Lo stile gotico è rappresentato da capi con tagli d’altri tempi e colori scuri ma vividi. Ricorda la moda vittoriana tipica dell’800. Ampi mantelli, anfibi e stivaletti. Corsetteria e corpetti.


LO STILE NELL'ABBIGLIAMENTO DONNA


ETNICO

Per sfoggiare uno stile etnico ci basta aprire l’armadio, tirare fuori quanto acquistato nei nostri viaggi, soprattutto in altri continenti come Asia e Africa, per ricavarne con creatività outfits ispirati. Gonne maxi, magari a balze, colori sgargianti, stampe geometriche, zebrate o animalier. Bijoux colorati in legno oppure in metallo smaltato.


INDIE

Il termine Indie si può tradurre come “auto-rappresentazione che mette in risalto l’unicità della persona". Quindi libertà di vestirsi come meglio ci piace.


PIN UP

Look anni ‘50 anni. Donne belle e sorridenti vestite in abiti succinti, pantaloncini corti, top, corsetti con seducente lingerie a vista. Trucco a banana.

ROMANTICO

Colori chiari, toni pastello, cipria, giallo banana, crema, rosa, azzurro e verde acqua. Oltre ovviamente il bianco. Abbigliamento monocolore o giocato sulle sfumature tono su tono. Pois, merletti nei dettagli di gonne o camicie. Le linee sono morbide, le gonne, spesso a vita alta, richiamano gli anni ’50. Maglioncini e dolcevita preferibilmente in cachemire. Altro elemento caratterizzante di questo stile è lo scialle che ci porta con la mente alle principesse di ogni epoca.

SCENE QUEEN

Nato in America, questo modo di abbigliarsi è caratterizzato da capelli lunghissimi, cotonati e variopinti che ne rappresentano l’elemento distintivo.


SPORTY GLAM STYLE

Look sportivi non riservati esclusivamente alla palestra. La combinazione tra l’eleganza di capi classici come il tailleur a capi e accessori di abbigliamento riservati allo sport come sneakers e cappellini con visiera.


STREET STYLE

La moda della strada. Quella dettata non dalle passerelle ma dalla gente comune. Persone che sanno però esprimersi. Che, mischiando gli stili, inserendo particolari accessori o indossando le cose in maniera inusuale, dettano le tendenze nel mondo del fashion. E’ stato riconosciuto come uno degli stili ufficiali della moda solo pochi anni fa in America, con la pubblicazione di un articolo di moda sul New York Times.


STILE MILITARE

Abbigliamento casual dai colori e dai tagli comodi dello stile militare. T-shirt, felpe, pantaloni cargo, giacche e giubbotti per le varie stagioni. Cappellini e zaini. Caratteristica principale il camouflage. Tessuti a macchie di colore verde, nero bianco e giallo ocra.


VINTAGE

L’attitudine ad utilizzare capi del passato ha avuto inizio quando, sul Red Carpet di Hollywood, dive del calibro di Julia Roberts e Nicole Kidman hanno sfilato indossando abiti Gucci, Prada Chanel e Valentino degli anni ’60. L’abbigliamento, per essere realmente vintage, deve essere stato prodotto almeno 20 anni prima. Caratteristica principale dell’abbigliamento vintage non è tanto l'essere già stato utilizzato in passato, quanto il valore che ha acquistato nel tempo, per le sue doti d’irripetibilità ed non producibilità se paragonato ai medesimi standard della nostra epoca.


NORMCORE

Lo stile Normcore è quello che può essere definito il non stile. Un genere di abbigliamento normale fatto dai capi di tutti i giorni, comodi e pratici. Da non confondere con il “grunge” che ha capi volutamente logori e trasandati. Colori neutri che girano tra loro, pezzi basici mai aderenti. Capi non stirati. Come se ci fossimo vestiti a caso. Come scarpe consentite solo le scarpe da ginnastica e le oxford. D’estate Birkenstock. Non adatto in tante occasioni ma soprattutto non adatto a tutti perché aumenta le forme e le dimensioni della figura.

Abbiamo fatto una carrellata di stili di moda ma cene sarebbero anche altri da aggiungere e penso che questo articolo terrò costantemente aggiornato. In foto un tipico outfit normcore.




Che ne pensate delle correnti moda che vi ho presentato sino ad ora?


MODA STILE

Un discorso è la moda con le sue correnti, un discorso è essere una persona di stile. Seguire semplicemente le mode non garantisce infatti di diventare elegante e chic. Dobbiamo sempre fare questa distinzione. Bisogna avere gusto, conoscere il nostro corpo, creare il nostro personalizzato modo di presentarci agli altri, per mezzo del nostro abbigliamento. Di stile lo si può comunque diventare con il tempo. Individuando non solo quello che ci piace ma ciò che ci dona di più. Moda e stile non vanno assolutamente confusi tra loro.

Di stile si dice però anche del nostro modo di essere e di comunicare. Del nostro modo di muoverci, della nostra gestualità, del nostro saper osservare l’etichetta, ma anche del nostro tono di voce. Tutto questo contribuisce infatti a creare il nostro carisma.

Siete d’accordo con queste mie considerazioni sulle differenze tra moda e stile ?


STILI ABBIGLIAMENTO RAGAZZA


Le ragazze giovani sono molto influenzate dalla moda. Giocano a sentirsi adulte e sono rapide a coglierne le tendenze. Precise e meticolose nello studiare i loro look e il loro stile vestiti. Lo stile dei vestiti di una ragazza ce ne lascia già intuire la personalità. 

Come per le donne adulte il mio consiglio a loro e quello - più che di seguire la corrente moda – di seguire le regole generali su come creare il proprio stile e che sono vi repilogo.


COME CREARE IL PROPRIO STILE

Quando decidiamo di crearci uno stile personale, innanzitutto per sentirci bene con noi stesse secondo poi per sentirci bene in mezzo agli altri, dobbiamo seguire alcuni passi fondamentali per trovare il nostro look personale. Vediamoli insieme.

Come trovare il proprio stile personale.


1. La prima cosa da fare è quella di imparare a conoscere il proprio corpo e la propria silhouette. Quale è la forma del nostro fisico e quali sono i capi che a essa stanno meglio.

2. Seconda ed altra importante considerazione da fare è quella di capire quali sono i colori che ci donano di più. Quelli che meglio si adattano alla nostra carnagione.

3. Scegli il tuo stile. Dobbiamo cercare di trovare ispirazione facendo riferimento a quelle che sono considerate le icone di stile alle quali ispirarsi. Ci sarà sicuramente quella che ci colpisce di più e che rispecchia i nostri gusti nel vestire con stile. Ognuna di loro si caratterizza per un suo tratto distintivo. Troviamo anche noi il nostro. Occhiali da sole, orecchini a cerchio, un abito bon ton.

4. Pinterest ci può essere d’aiuto. Creiamo le nostre raccolte con le foto dei look che ci piacciono di più.

5. Operazione decluttering del guardaroba. Eliminiamo tutto cò che siamo certe che non ci piace o non ci rispecchia. Operazione questa da fare ameno due volte l’anno.

6. Crea la tua capsule collection. Che altro non è che quel numero di abiti e accessori che ruotano alla perfezione tra loro. E che non dovrebbero mancare nel guardaroba di ognuna d noi. Capi che non passeranno mai di moda.

7. I vestiti del nostro stile devono rispecchiare il tipo di vita che conduciamo. Inutile ad esempio avere una miriade di tailleur se siamo insegnanti di fitness.

Ultimo ma non ultimo. Proviamo e riproviamo. In questa maniera crearsi uno stile risulterà anche non solo più semplice ma anche più divertente. Su questo tema vi invito anche a leggere il mio articolo:

CAPI CHE TUTTE DOVREMMO POSSEDERE PERCHE' NON PASSERANNO MAI DI MODA


Soddisfatte del post? Quali altri stili della moda vi vengono in mente?


#modadonna #consiglidistile #stilidimoda #outfit

11 commenti
Rimaniamo in contatto.
Iscriviti alla mia NewsLetter!

© 2017-2020 by FrancescaMaria

Roma - Lazio - Italia