ARREDAMENTO: STILE INDUSTRIALE



LO STILE INDUSTRIALE NELL'ARREDAMENTO

Arredare in stile industriale


Lo stile industriale nell’arredamento nasce intorno agli anni ’50 in America come nuova concezione di allestimento per una abitazione.

Stile arredamento industriale


Loft che diventano case, magazzini e depositi utilizzati come appartamenti. Pareti spoglie, alti soffitti, tubature e fili elettrici in evidenza. Forse una risposta alla necessità di riconvertire grandi spazi dismessi e non più adoperati. Da allora, l’arredamento nello stile industriale lo possiamo trovare ovunque, dai negozi ai condomini, in quanto moderno e sempre di tendenza tanto da essere stato rinominato stile industrial chic.


ARREDAMENTO: CARATTERISTICHE DELLO STILE INDUSTRIALE


Scopriamo insieme quindi quali sono le caratteristiche d’arredo che meglio descrivono questo l'arredamento industriale in casa.

1. COLORI E MATERIALI: IL GRIGIO E’ DOMINANTE

Forse proprio perché uno dei colori più utilizzati nelle fabbriche, il grigio rimane il colore predominante in spazi arredati in stile industriale. Contrapposto a spazi in total white o angoli in colori grezzi e naturali. Ampie finestre con infissi in metallo scuro. Spesso anche vetro-cemento. I colori accesi si trovano invece spesso nella scelta dei mobili e degli accessori dell'arredo industrial. Come cassettiere in metallo colorato o insegne da bar.


2. ARREDI DI RECUPERO E PERSONALIZZAZIONE DEGLI AMBIENTI


Arredi industriali vintage.

Altra caratteristica dello stile è l’uso di materiali di recupero. Abitudine utile anche all’ambiente poiché favorisce il riciclo e minimizza lo spreco. La ricerca di “pezzi unici” consente non soltanto di risparmiare moltissimo, dà inoltre agli spazi una impronta di unicità e ricercatezza sicuramente non indifferenti. Cassette per il vino, pallets, basi di divani come tavolini. Ma anche un più sofisticato divano Chesterfield in pelle. L’abbinamento in cucina (scelta spesso in acciaio inossidabile) di un tavolo in legno a sedie in metallo. Vasi, stampe e accessori vintage di vario genere vengono spesso presi come fonte d’ispirazione.


3. SPAZI CON FINITURE A VISTA


Nello stile industriale non si nasconde nulla, anzi si mostra. Travi a vista, tubature, mattoni e chi più ne ha più ne metta. Particolari che mettono in evidenza aspetti strutturali degli spazi anziché nasconderli. Saldature, imperfezioni della vernice.

4. L’IMPORTANZA DELLA LUCE


Un ambiente che si adatti perfettamente ad un arredo in stile industriale deve essere dotato di grandi finestre, che siano la fonte di luce naturale. La luce infatti in spazi così arredati è fondamentale poiché riesce ad alleggerirne l’atmosfera che altrimenti rischia di rimanere cupa. Non avendo vetrate si può sopperire a ciò con lampade di grandi dimensioni.


5. MIX CREATIVO


Un’altra particolarità che rende unico questo gusto di arredare è il coesistere di una mescolanza di decorazioni. Si possono trovare ad esempio infatti ambienti dove pareti con mattoni a vista si arricchiscono di eleganti camini in marmo. Così possiamo vedere mobili da ufficio accanto ad altri di legno massello.



Mobili stile industriale.


Se volete cimentarvi nel provare ad arredare la vostra casa in stile industriale, sicuramente un giro nei mercatini della vostra città o in negozi di antiquariato, possono tornarvi utili. Ricordate però che, come per l’abbigliamento, anche per l'abitazione dobbiamo far attenzione a scegliere uno stile che ci rispecchi. E che le nostre scelte non siano dettate dalle mode del momento.

SOGGIORNO IN STILE INDUSTRIALE

I soggiorni in stile industriale hanno innanzi tutto la caratteristica di essere grandi e spaziosi. Dei veri e propri open space, talmente ampi, da arrivare sino all’ambiente cucina. Il punto d’incontro della convivialità familiare insomma.

Ispirandosi alle vecchie fabbriche americane, un soggiorno ricavato in un open space che riprenda lo stile industriale è perfetto se allestito con pareti e pavimenti in cemento. Per arredo invece, scaffalature da utilizzare come librerie. Libera scelta invece per divani e poltrone purché in stile vintage.

In un punto strategico del soggiorno si può ricavare uno spazio da dedicare alla zona pranzo. Da realizzare con tavolo e sedie di recupero. Anche diversi tra loro.

CUCINA IN STILE INDUSTRIALE

Nella cucina arredata industrial in questo stile non mancherà di certo l’uso dell’acciaio e l’uso di un’isola centrale. Le cappe devono essere necessariamente in bella vista e i pensili a giorno, in modo che consentano di avere tutto a portata di mano. In un ambiente di tipo industrial, i soffitti sono sicuramente molto alti e pertanto, laddove sia possibile, sarebbero perfette in cucina ampie vetrate a dividere gli spazi. Ad esempio nel caso di un terrazzo. Perfetta la pavimentazione in cemento.

CAMERA DA LETTO IN STILE INDUSTRIALE

Se decidiamo di optare per questo stile la camera da letto dovrà rappresentare l’essenza della semplicità e del minimalismo. Con il letto bassissimo meglio ancora se privo di struttura. Punti luce lampade da camera appoggiate direttamente a terra.

BAGNO IN STILE INDUSTRIALE

L’acciaio è utilizzato anche per il bagno di tipo industriale. Non soltanto negli altri ambienti. Soprattutto per i sanitari. Le rubinetterie perfette invece se ricavate da vecchi tubi. Illuminazione con i led per creare l’ambientazione adatta.





Cosa ne pensate delle mie proposte? Vi piacciono i complementi d'arredo di forma industriale che ho scelto per le immagni del post? E in generale dello stile industrial chic? Vi aspetto nei commenti.


LEGGI ANCHE:

COME ARREDARE CASA: LO STILE DEI TESSUTI

TREND E TENDENZE ARREDAMENTO 2018

#arredamento #arredo #stiledivita


Rimaniamo in contatto.
Iscriviti alla mia NewsLetter!

© 2017-2020 by FrancescaMaria

Roma - Lazio - Italia