GIOIELLI: STILE E SEMPLICITA’ PER ESSERE “CHIC”



gioielli-come-indossarli-per-essere-chic

GIOIELLI STILE E SEMPLICITA' PER ESSERE CHIC

GIOIELLI DA DONNA IL GALATEO COME INDOSSARE UN GIOIELLO DA DONNA ED ESSERE ELEGANTE


ESSERE CHIC


Gioielli da donna

Il galateo dei gioielli. Quanti gioielli indossare per essere eleganti e chic.

Tutti i segreti per essere chic indossando un gioiello. Se l’eleganza non è un dono innato la si può per fortuna coltivare. Quando mi guardo attorno, la cosa che maggiormente mi colpisce sono le donne che, nell’indossare i gioielli, tendono spesso ad esagerare. Dimenticando che l’effetto “trash” è dietro l’angolo. Se ci rifacciamo a “tempi andati”, dobbiamo ricordare che anni fa il galateo, sul come indossare i gioielli per essere eleganti, era molto ma molto più rigido. Queste le regole base alle quali attenersi per essere considerate una donna di stile.


Come vestirsi con classe.


Gioielli da donna. Come essere chic.

Vestirsi eleganti ed essere donne chic è un obiettivo al quale tutte noi puntiamo. Un look raffinato è quello che noi tutte miriamo ad avere. Qui i miei consigli in base al galateo. Una specie di mini guida per lezioni di stile nel vestire.


1. Niente diamanti di giorno e mai prima dei 40 anni. Consentito solo il solitario per il fidanzamento.

2. Divieto assoluto all’abbinamento perle e outfit sportivo.


COME ESSERE ELEGANTE


Tutte le dritte per essere chic


Gioielli per donna.

Oggi per fortuna per quanto riguarda i gioielli per donna siamo molto più flessibili. Manteniamo però fermo un punto: mai tanti gioielli in un’unica occasione, soprattutto se parliamo di oro. Non fa ricchezza, non ci da un look elegante ma, ahimè, fa cafona .. Quindi? Quindi facciamo sfoggio delle nostre gioie stando ben attente a far si che valorizzino le nostre doti anziché penalizzarle.

LEGGI ANCHE:


come-vestire-eleganti-e-alla-moda

COME ESSERE ELEGANTI ED AVERE UN LOOK CHIC


Gioielli da donna. Come avere uno stile chic

Tutte le regole da seguire per scegliere il gioiello giusto.

Non è elegante indossare tutti gli anelli che si possiedono riempiendo le dita di entrambe le mani. Non ci dovrebbe essere bisogno di ricordarlo. Ricorda invece che:

  • se hai dita lunghe anelli di forma prolungati le metteranno ancora più in risalto.;

  • se hai mani grandi si ad anelli maxi. Meno consigliati, cosi come gli anelli a fascia larga o più anelli nello dito, a chi ha la mano più piccola . Si invece a fedine e verette.

Per essere chic non devi però essere ne “fuori tempo” né "fuori luogo" con il tuo outfit di preziosi. Questo significa che esistono delle regole precise anche per gli orari e le occasioni in cui indossare i gioielli.

  • di giorno catene d’oro, collane di perle e anelli con pietre meno importanti, di sera gioielli con diamanti, smeraldi, rubini, e zaffiri;

  • per le occasioni “altolocate” gioielli importanti a prescindere che si tratti di un “matinée o di una serata.

Chevaliére. L’anello d’oro a sigillo. Simbolo di nobiltà aveva inciso lo stemma della casata di appartenenza. Rientrava in passato tra i gioielli riservati agli uomini, al giorno d’oggi trendy se indossato da una donna, assolutamente kitsch se da un uomo.

  • Il galateo prevede venga portato all’indice della mano destra. Ne possiamo possono trovare di bellissimi come “second hand” o di nuovi anche in argento.

Con un abito sgargiante non è proprio il caso di scegliere una collana troppo impegnativa, si invece ad un gioiello dalla linea pulita. Ovvio l’opposto, gioiello particolare invece su un look più sobrio.

Indossi un gioiello stravagante? Fai che sia l’unicoNo ai gioielli ai funerali per rispetto e non ostentazione.

Mai gioielli in spiaggia e in palestra.


Elenco dei gioielli che ogni donna dovrebbe possedere.


COLLEZIONI GIOIELLI DONNA


Alcuni gioielli da donna, come anche certi capi di abbigliamento, non passeranno mai di moda. Monili eleganti che completano l’outfit donando luce ed uno charme particolare. Vediamo insieme quali sono.


Anello cocktail

Un anello grande e dalle dimensioni importanti. Caratterizzato da una grossa pietra montata su una base massiccia.

Nato negli anni ’20 come risposta al proibizionismo, le donne lo indossavano alle feste clandestine per farsi notare, l’anello cocktail, esplose come moda nell’immediato dopoguerra.


B.Zero1

L’anello a fascia di Bulgari. Caratterizzato dalla lavorazione tubogas e il doppio logo BVLGARI BVLGARI.


Bracciale tennis

Un bracciale a rivière flessibile, composto da una fila di diamanti bianchi taglio brillante. Il nome deriva da un aneddoto. La campionessa di tennis Chris Evert durante un torneo perde il suo bracciale in campo e chiede di interrompere la partita. Deve assolutamente cercare il suo “tennis bracelet”.


Bracciali rigidi iconici

Creati dalle più importanti Maison della moda come ad esempio il chiodo ritorto di Cartier, che prende il nome di Juste un Clou o il bracciale T1, di Tiffany & Co., dalla T allungata e stilizzata.



Cameo

Ciondolo dal fascino intramontabile e dalla minuziosa lavorazione artigianale.


Choker

I gioielli choker sono collane aderenti che si indossano al collo. Possono essere formati da bande singole o multiple. Resa iconica da Lady Diana negli anni ’80, la collana choker è sempre attuale.


Collana a catena

Un grande classico della gioielleria.


Collana sautoir

Quando parliamo di collana sautoir ci riferiamo collane dal modello lunghissimo e sottile. Nata negli anni ’20, la collana sautoir è molto versatile e può essere indossata sia di giorno, abbinata a giacche e camicie, che di sera su un tubino.


Orecchini a cerchio

Da avere nel portagioie in tutte le versioni. Piccoli medi e grandi. In oro argento e platino.


Orecchini punto luce

Piccoli e di diamanti. Fondamentale la scelta del taglio perché ne esalta la brillantezza. Gioiello passepartout che con la sua semplicità può risolvere diversi dilemmi in fatto di abbinamenti.


Perle


Per la collana, gli orecchini o i braccialetti. Adorate da Chanel, possono dare un tocco glamour e chic a un outfit casual dei nostri giorni. Da provare anche le perle scaramazze, dal fresh touch.


Spilla a tema animale

A prescindere dall’animale rappresentato, la spilla deve essere di alta manifattura, come ad esempio le pins di Van Cleef & Arpels. A differenza di quanto si possa pensare non è un gioiello difficile da portare. Può fermare un colletto, impreziosire un rever ma anche un foulard.



Regole furbe su come essere chic


Siete d'accordo con il mio pensiero? Avete qualche altro consiglio che ci può aiutare ad essere eleganti nell'utilizzo dei gioielli? Vi aspetto nei commenti e ricordatevi che l'eleganza femminile è un dono prezioso ma che si può coltivare. Così come si può diventare una donna chic.


#modadonna #consiglidistile

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti