PORTARE I TACCHI SENZA DOLORE? VI SPIEGO COME FARE



COME PORTARE I TACCHI SENZA DOLORE? VI SPIEGO COME FARE

Gli americani hanno coniato il termine shopaholic, malato di shopping, da qui la derivazione “shoesaholic” .. malato di scarpe .. come me, ne sapete qualcosa anche voi? Feticci del nostro tempo, mentre per l’abbigliamento non abbiamo problemi ad acquistare low-cost, per le scarpe difficilmente abbandoniamo il mondo del lusso. Sono queste che, insieme alle borse, danno infatti un tocco sexy ed irresistibile a ogni look. Marylin Monroe diceva “Io non so chi abbia inventato i tacchi alti, ma tutte le donne gli devono davvero molto”. Un tacco 12, oltre che slanciare la figura, ci fa subito sentire più bella e più sexy. Ma come portare i tacchi alti per una intera giornata senza soffrire?


COME RESISTERE UNA INTERA GIORNATA SUI TACCHI


Come portare i tacchi a spillo? Vesciche, dolori alla schiena e sofferenze varie fanno sparire il sorriso e riducono irrimediabilmente le nostre possibilità di “acchiappo” .. Alcuni consigli utili per la nostra resistenza fisica ce li forniscono le modelle che, per lavoro, ne sanno davvero qualcosa.


COME PORTARE I TACCHI TUTTO IL GIORNO


1. Una dritta su come portare i tacchi con disinvoltura da rubare a chi sfila in passerella, è quella di avvolgere il 3° e il 4° dito del piede (uniti tra di loro) con scotch di tipo ospedaliero. Chi ha provato questa tecnica assicura che il dolore compare solo dopo molte ore e che comunque si ha una maggiore stabilità in maggiore ed equilibrio nel camminare.


2. Un'altra dritta su come portare i tacchi tutto il giorno è quella di infilare ai piedi un paio di calzini sufficientemente spessi prima di indossare la scarpa.

Questi infatti consentono, calzandola, di dare alla scarpa la giusta dimensione poichè tendono ad allargarla. Scaldare poi con il phon ad una distanza di circa 15 cm (flettendo le dita per allentare la pelle) e una volta scaldate, tenere le scarpe ai piedi fino a che non si raffreddano per misurare poi, con la giusta calza, l’adattamento al piede.


3. Limare le cuciture all’interno delle scarpe per evitare che, abradendo la pelle, provochino vesciche. Sulle cuciture andrebbe poi applicata un po’ di vaselina.


4. Ultimi ma non ultimi, acquistare e utilizzare i classici cuscinetti in gel da comprare in farmacia. Molto utili soprattutto su come portare i tacchi senza plateau. Aderendo alla suola questi attutiscono l’impatto a terra causa del dolore alla pianta del piede.



Ma un’altra cosa molto importante e di cui vorrei parlare in questo post, di cui ricordarsi oltre il dolore ai piedi per i tacchi, è come camminare bene sui tacchi alti. Altra cosa che ci aiuterà a non soffrire.

REGOLE PER CAMMINARE CON I TACCHI ALTI

  • Fondamentale scegliere la scarpa adatta al nostro piede.

  • Ricordiamoci che, come tutte le articolazioni, quella della caviglia è importantissima per il nostro fisico, in questo caso per camminare bene. Necessario pertanto rinforzare l’articolazione con esercizi specifici di stretching e di mobilità.

  • Proviamo le scarpe in casa e impariamo a camminarci. Dobbiamo imparare a sentirci a nostro agio sui tacchi. Proviamo a salire e scendere le scale a esempio. Ricordandoci che il peso del nostro corpo va dietro quando scendiamo e leggermente in avanti quando invece scendiamo.

Che ne dite dei miei consigli su come portare i tacchi con disinvoltura? Vi aspetto nei commenti.

#consiglidistile

6 commenti
Rimaniamo in contatto.
Iscriviti alla mia NewsLetter!

© 2017-2020 by FrancescaMaria

Roma - Lazio - Italia