top of page

SKINCARE PRIMAVERILE STEP ESSENZIALI


che-sia-benedetta-la-moda-skincare-routine-primaverile

Skincare routine primaverile: gli step essenziali


Con il passare delle stagioni è importantissimo modificare alcune abitudini nella nostra skincare routine, soprattutto quando entriamo in primavera. La tua pelle ha subito mesi secchi di freddo e tanto tempo al chiuso: adesso che le temperature sono più alte e il sole splende, è naturale trascorrere più tempo all’aria aperta.


Per queste ragioni la skincare routine deve adattarsi al cambio di stagione e aiutare la pelle a rinvigorirsi dopo i mesi passati e ad accogliere con più vitalità la bella stagione.

Ecco, quindi, quali sono gli step fondamentali per una perfetta skincare routine primaverile.


Si inizia con la detersione


Il primo step è sempre la detersione. Che sia primavera o inverno, che tu abbia la pelle secca o grassa non ha alcuna importanza: detergere la pelle del viso è fondamentale per mantenerla in salute ed evitare l’insorgenza di inestetismi e accumuli di sebo, che vanno a formare gli antiestetici punti neri; a tal proposito, individuare dei validi consigli su come rimuovere i punti neri. può essere davvero utile qualora si formino.


Ad ogni modo, la detersione del viso deve essere fatta con cura sia la sera prima di andare a letto, così da rimuovere ogni residuo di trucco e gli agenti esterni accumulati sul viso durante la giornata (smog, pollini…), sia al mattino appena svegli. Se evitiamo questo passaggio, ogni prodotto che andremo ad applicare successivamente non avrà l’efficacia sperata. Quali prodotti utilizzare dipende dal tipo di pelle che hai: per esempio, una pelle secca dovrà essere ammorbidita, mentre una pelle grassa avrà bisogno di un prodotto che ne mantenga il PH equilibrato.


Ricorda anche che in primavera la pelle tende ad essere più grassa in generale, per via della maggiore attività delle ghiandole sebacee: se già hai una pelle grassa o mista, dovrai ricercare prodotti con una consistenza più leggera rispetto a quelli che utilizzi di solito.


Secondo passaggio: esfoliazione


Esfoliare non significa soltanto eliminare le cellule morte in superficie, ma andare a fare una detersione più profonda alla nostra pelle, rimuovendo ogni singola traccia di make-up o di smog che ancora è rimasta. Inoltre, l’esfoliazione eseguita con costanza e cura è un ottimo modo per rallentare l’invecchiamento cutaneo perché stimola la produzione di collagene.


Nella beauty routine primaverile l’esfoliazione dovrebbe essere uno step obbligato almeno una volta a settimana: questo ti garantirà una migliore tenuta dei prodotti applicati successivamente, oltre a una pelle visibilmente più luminosa, omogenea e con un colorito più acceso. Farlo è molto semplice e veloce: è necessario scegliere un prodotto per esfoliazione delicato, applicarlo sul viso già deterso e asciutto massaggiando per almeno 30 secondi, eseguendo piccoli movimenti circolari. Dopodiché risciacquare con acqua tiepida -non calda- e applicare una crema idratante.


che-sia-benedetta-la-moda-skincare-primavera-step-essenziali

Fare una maschera viso per la corretta idratazione


Non bisogna mai sottovalutare l’importanza dell’idratazione per la nostra pelle, anche in primavera. Ora che le temperature sono più alte e il clima è migliore, però, le maschere che utilizzavi abitualmente in inverno risultano troppo pesanti per la tua pelle.


In primavera è meglio optare per creme idratanti di consistenza più leggera, come quelle a gel o a effetto sorbetto. L’idratazione che garantiscono è la stessa, ma almeno eviteranno di rendere la tua pelle lucida e apparentemente grassa.


Scegli delle maschere idratanti rigeneranti e illuminanti per contrastare il grigiore dovuto dall’inverno e avere un viso più omogeneo. Se di giorno hai poco tempo, puoi optare per delle maschere da notte: in questo caso, volendo puoi continuare a utilizzare i prodotti più pesanti che applicavi d’inverno, per un’idratazione più intensa.


Bentornata protezione solare


Ed è tornato il momento di acquistare una buona protezione solare e portarla sempre con te. In realtà bisognerebbe utilizzarla tutto l’anno perché l’azione dei raggi UV colpisce anche d’inverno, soprattutto se si ha una pelle pallida e delicata.


Ad ogni modo, in primavera torna ad essere “obbligatoria” per proteggersi dalla luce solare che torna a picchiare più forte. In questo modo non solo si evitano le scottature, ma si rallenta il processo di invecchiamento della pelle dato dalla luce del sole e si prevengono anche alcune malattie della pelle.


Evita gli oli e i prodotti chimici


In questa stagione più che mai la tua pelle ha bisogno che la tratti con cura: dopo aver trascorso mesi al chiuso per evitare freddo e grigiori, adesso il sole è alto e vuoi godertelo ogni giorno, ma senza i prodotti giusti la tua pelle ne risentirà.


Evita di utilizzare -o perlomeno, riduci la frequenza di utilizzo- prodotti oleosi, optando invece per texture bifasiche o comunque molto leggere. Anche gli scrub troppo aggressivi sarebbe meglio lasciarli per altri momenti dell’anno, anche perché i peeling chimici favoriscono l’insorgenza di macchie e rossori in quanto sono fotosensibilizzanti. In primavera, è meglio prediligere prodotti naturali a base di acido mandelico, che aiuta a rinforzare la barriera cutanea.


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page